OncoGinecologia.net
Mediexplorer
Gastroenterologia.net

Eccesso di tumori fra le persone con infezione da HIV negli Stati Uniti


Quasi 900.000 persone negli Stati Uniti vivono con diagnosi di infezione da virus dell'immunodeficienza umana ( HIV ) e con conseguente aumento del rischio di cancro.
Non è noto il numero totale di tumori che si verificano fra le persone infette da HIV e neppure l'aumentata incidenza oltre i casi di base previsti.

Sono stati analizzati i dati dei Registri dei tumori collegati all'HIV e i dati del Programma SEER ( Surveillance, Epidemiology, and End Results ).

Un numero stimato di 7.760 casi di cancro ( IC 95%, 7330 - 8320 ) si sono verificati nel 2010 nelle persone con infezione da HIV.
3.920 casi di cancro ( IC 95%, 3480 - 4470 ) pari al 50% ( IC 95%,48 - 54% ) erano in eccesso rispetto ai valori attesi.
I tumori in eccesso più comuni erano il linfoma non-Hodgkin ( NHL; n = 1440 tumori in eccesso, con un eccesso dell'88% ), il sarcoma di Kaposi ( KS; n = 910, in eccesso del 100% ), il cancro dell'ano ( n = 740, 97% in eccesso ), e il cancro del polmone ( n = 440, in eccesso del 52% ).

La percentuale di tumori in eccesso che erano AIDS definenti ( ad esempio sarcoma di Kaposi, linfoma non-Hodgkin, cancro della cervice ) è risultata diminuita con l'età e con il tempo dalla diagnosi di AIDS ( per entrambi P minore di 0.001 ).

Per il tumore dell'ano, l'83% dei casi in eccesso si è verificato negli uomini che hanno avuto rapporti omosessuali e il 71% tra le persone in vita da cinque o più anni dall'esordio dell'AIDS.

Fra gli utilizzatori di sostanze stupefacenti per via iniettiva, il 22% dei tumori in eccesso era rappresentato da carcinoma polmonare ed il 16% da carcinoma epatico.

Dallo studio è emerso che l’eccesso di cancro nella popolazione statunitense affetta da HIV è notevole. ( Xagena2015 )

Robbins H A et al, J Natl Cancer Inst 2015; 107 (4): dju503 doi: 10.1093/jnci/dju503

Onco2015 Inf2015



Indietro