Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Ematobase.it

Anticoagulazione terapeutica con Eparina nei pazienti critici con Covid-19


La trombosi e l'infiammazione possono contribuire alla morbilità e alla mortalità tra i pazienti con malattia da coronavirus 2019 ( Covid-19 ).
Si è ipotizzato che l'anticoagulazione a dose terapeutica migliori gli esiti nei pazienti critici con Covid-19.

In uno studio clinico in aperto, adattativo, multipiattaforma e randomizzato, i pazienti critici con Covid-19 in forma grave sono stati assegnati in modo casuale a un regime pragmaticamente definito di anticoagulazione a dose terapeutica con Eparina o tromboprofilassi farmacologica in conformità con le cure abituali locali.

L'esito primario erano i giorni senza supporto d'organo, valutati su una scala ordinale che combinava la morte in ospedale ( assegnato un valore di -1 ) e il numero di giorni senza supporto d'organo cardiovascolare o respiratorio fino al giorno 21 tra i pazienti sopravvissuti a dimissione ospedaliera.

Lo studio è stato interrotto quando il criterio prestabilito di inutilità è stato soddisfatto per l'anticoagulazione a dose terapeutica. I dati sull'esito primario erano disponibili per 1.098 pazienti ( 534 assegnati alla terapia anticoagulante a dose terapeutica e 564 assegnati alla tromboprofilassi con cure usuali ).

Il valore mediano per i giorni liberi da supporto d'organo è stato 1 tra i pazienti assegnati alla terapia anticoagulante con dose terapeutica ed è stato 4 tra i pazienti assegnati alla tromboprofilassi con le cure abituali ( odds ratio proporzionale aggiustato, 0.83; probabilità a posteriori di futilità, definita come odds ratio ( OR ) inferiore a 1.2, 99.9% ).

La percentuale di pazienti sopravvissuti alla dimissione ospedaliera è stata simile nei due gruppi ( rispettivamente 62.7% e 64.5%; odds ratio aggiustato, aOR=0.84 ).

Emorragie maggiori si sono verificate nel 3.8% dei pazienti assegnati alla terapia anticoagulante a dose terapeutica e nel 2.3% di quelli assegnati alla tromboprofilassi farmacologica consueta.

Nei pazienti critici con Covid-19, una strategia iniziale di anticoagulazione a dosi terapeutiche con Eparina non ha determinato una maggiore probabilità di sopravvivenza alla dimissione ospedaliera o un numero maggiore di giorni liberi da supporto cardiovascolare o respiratorio rispetto alla tromboprofilassi farmacologica abituale. ( Xagena2021 )

The REMAP-CAP, ACTIV-4a, and ATTACC Investigators, N Engl J Med 2021; 385: 777-789

Inf2021 Emo2021 Farma2021



Indietro