Sinusiti Mascellari Odontogene
Forum Infettivologico
Sinusite
GSK Infettivologia

Azitromicina versus cure standard nei pazienti con COVID-19 da lieve a moderata: studio ATOMIC2


Le proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antivirali dell'Azitromicina ( Zitromax ) suggeriscono un potenziale terapeutico contro il COVID-19.
Non sono disponibili dati randomizzati nella malattia da lieve a moderata.

Uno studio ha valutato se l'Azitromicina sia efficace nel ridurre il ricovero ospedaliero in pazienti con COVID-19 da lieve a moderata.

Uno studio di superiorità prospettico, in aperto e randomizzato è stato condotto in 19 ospedali nel Regno Unito.
Sono stati arruolati adulti di almeno 18 anni che si presentavano agli ospedali con infezione da COVID-19 diagnosticata clinicamente, altamente probabile o confermata, con meno di 14 giorni di sintomi, che erano considerati idonei per la gestione ambulatoriale iniziale.

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale all'Azitromicina ( 500 mg una volta al giorno per via orale per 14 giorni ) più le cure standard, o alle sole cure standard.

L'esito primario era la morte o il ricovero ospedaliero per qualsiasi causa nei 28 giorni dalla randomizzazione.
Gli esiti primari e di sicurezza sono stati valutati secondo il principio intention-to-treat ( ITT ).

In tutto 298 partecipanti sono stati arruolati dal 3 giugno 2020 al 29 gennaio 2021. 3 partecipanti hanno ritirato il consenso e richiesto la rimozione di tutti i dati e altri 3 partecipanti hanno ritirato il consenso dopo la randomizzazione, pertanto l'esito primario è stato valutato in 292 partecipanti ( 145 nel gruppo Azitromicina e 147 nel gruppo cure standard ).

L'età media dei partecipanti era di 45.9 anni. 15 partecipanti ( 10% ) nel gruppo Azitromicina e 17 ( 12% ) nel gruppo cure standard sono stati ricoverati in ospedale o sono morti durante lo studio ( OR aggiustato, aOR=0.91, P=0.80 ).

Non sono stati segnalati eventi avversi gravi.

Nei pazienti con COVID-19 da lieve a moderata gestiti senza ricovero ospedaliero, l'aggiunta di Azitromicina al trattamento di cura standard non ha ridotto il rischio di successivo ricovero ospedaliero o morte. I risultati non supportano l'uso di Azitromicina in pazienti con COVID-19 da lieve a moderata. ( Xagena2021 )

Hinks TSC et al, Lancet Respiratory Medicine 2021; 9: 1130-1140

Inf2021 Farma2021


Indietro