Forum Infettivologico
GSK Infettivologia
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Incidenza dell'influenza durante la gravidanza e associazione con la gravidanza e gli esiti perinatali in tre Paesi a reddito medio


La vaccinazione antinfluenzale durante la gravidanza previene l'influenza tra le donne e i loro bambini, ma rimane sottoutilizzata tra le donne in gravidanza.
È stato quantificato il rischio di influenza prenatale ed è stata esaminata la sua associazione con gli esiti perinatali.

È stato condotto uno studio prospettico di coorte su donne in gravidanza in India, Perù e Thailandia.
Prima delle stagioni influenzali 2017 e 2018, sono state arruolate donne incinte di età pari o superiore a 18 anni con date di parto previste 8 settimane o più dopo l'inizio della stagione.

Le donne sono state contattate due volte alla settimana fino alla fine della gravidanza per identificare malattie con sintomi di mialgia, tosse, naso che cola o congestione nasale, mal di gola o difficoltà respiratorie e sono stati raccolti tamponi nasali dei turbinati intermedi da donne sintomatiche per il test RT-PCR in tempo reale dell'influenza.

Sono state valutate l'associazione dell'influenza prenatale con parto pretermine, l’interruzione tardiva della gravidanza ( 13 settimane e oltre di gestazione ), neonato piccolo per l'età gestazionale ( SGA ), e il peso alla nascita dei neonati a termine.

Tra il 2017 e il 2018 sono state arruolate 11.277 donne con un'età media di 26 anni e un'età gestazionale di 19 settimane.
1.474 ( 13% ) hanno ricevuto vaccini antinfluenzali. 310 partecipanti ( 3% ) avevano l'influenza ( 270, 87%, influenza A e 40, 13%, influenza B ).

Le incidenze dell’influenza ponderate in base alla popolazione di donne in età fertile in ciascun Paese di studio sono state 88.7 per 10.000 mesi-donna incinta durante la stagione 2017 e 69.6 per 10.000 mesi-donna incinta durante la stagione 2018.

L'influenza prenatale non è stata associata a parto pretermine ( hazard ratio aggiustato, aHR=1.4; P=0.096 ) o ad avere un bambino piccolo per l'età gestazionale ( rischio relativo aggiustato, aRR=1.0; P=0.97 ), ma è stata associata alla perdita tardiva della gravidanza ( aHR 10.7; P minore di 0.0001 ) e alla riduzione del peso medio alla nascita dei neonati a termine nati singoli ( −55.3 g; P=0.0445 ).

Le donne hanno avuto un rischio di influenza dello 0.7-0.9% per mese di gravidanza durante la stagione influenzale e l'influenza prenatale è stata associata a un aumento del rischio di alcuni esiti avversi della gravidanza.
Questi risultati supportano il valore aggiunto della vaccinazione antenatale contro l'influenza per migliorare gli esiti perinatali. ( Xagena2021 )

Dawood FS et al, Lancet Infectious Diseases; 21: 97-106

Inf2021 Gyne2021 Pedia2021



Indietro