Sinusiti Mascellari Odontogene
GSK Infettivologia
Sinusite
Forum Infettivologico

Infezioni fungine nei pazienti ventilati meccanicamente con COVID-19 durante la prima ondata: studio MYCOVID


I pazienti con forma grave di COVID-19 sono emersi come una popolazione ad alto rischio di infezioni fungine invasive.
Tuttavia, la prevalenza delle infezioni fungine invasive non è stata ancora valutata in ampie popolazioni di pazienti ventilati meccanicamente.
Sono stati identificati prevalenza, fattori di rischio e mortalità associati alle infezioni fungine invasive nei pazienti ventilati meccanicamente con COVID-19 in terapia intensiva.

È stato condotto uno studio di coorte osservazionale nazionale multicentrico in 18 Unità di terapia intensiva francesi.
Sono stati arruolati retrospettivamente e prospetticamente pazienti adulti di età maggiore o uguale a 18 anni con infezione da SARS-CoV-2 confermata da RT-PCR e che richiedono ventilazione meccanica per sindrome da distress respiratorio acuto, con tutti i dati di follow-up demografici, clinici e biologici anonimizzati e raccolti.

I pazienti sono stati sistematicamente sottoposti a screening per i microrganismi fungini respiratori una o due volte a settimana durante il periodo di ventilazione meccanica fino alla dimissione dalla terapia intensiva.

L'esito primario era la prevalenza di infezioni fungine invasive in tutti i partecipanti idonei con un minimo di tre campioni microbiologici sottoposti a screening durante il ricovero in terapia intensiva, con aspergillosi polmonare associata a COVID-19 ( CAPA ) accertata o probabile ( pr/pb ) classificata secondo le recenti definizioni ECMM/ISHAM.
Gli esiti secondari erano fattori di rischio di aspergillosi CAPA accertata o probabile, mortalità in terapia intensiva tra i gruppi aspergillosi CAPA accertata o probabile e CAPA non-accertata o non-probabile e associazioni di aspergillosi CAPA accertata o probabile e variabili correlate con la mortalità in terapia intensiva, identificate dai modelli di regressione.

Tra il 29 febbraio e il 9 luglio 2020, sono stati arruolati 565 pazienti ventilati meccanicamente con COVID-19.
Sono stati analizzati 509 pazienti con almeno tre campioni di screening ( età media 59.4 anni, 400 uomini, 79% ).
128 pazienti ( 25% ) hanno presentato 138 episodi di infezioni fungine invasive accertate / probabili o possibili.
76 pazienti ( 15% ) hanno soddisfatto i criteri per aspergillosi CAPA accertata o probabile.

Secondo l'analisi multivariata, età superiore a 62 anni ( odds ratio, OR=2.34, P=0.0013 ), il trattamento con Desametasone e anti-interleuchina-6 ( anti-IL-6 ) ( OR=2.71, P=0.027 ) e ventilazione meccanica di lunga durata ( più di 14 giorni; OR=2.16, P=0.019 ) sono stati associati in modo indipendente con aspergillosi CAPA accertata o probabile.
38 pazienti ( 7% ) avevano una o più altre infezioni fungine invasive accertata o probabile: 32 ( 6% ) avevano candidemia, 6 ( 1% ) avevano mucormicosi invasiva e 1 ( inferiore a 1% ) aveva fusariosi invasiva.

L'analisi multivariata delle associazioni con la morte, aggiustate per la candidemia, per i 509 pazienti hanno identificato tre fattori significativi: età superiore a 62 anni ( hazard ratio, HR=1.71, P=0.0005 ), trapianto di organi solidi ( HR=2.46, P=0.0002 ) e aspergillosi CAPA accertata o probabile ( HR=1.45, P=0.033 ).

Al momento della dimissione dalla terapia intensiva, le curve di sopravvivenza hanno mostrato che la mortalità complessiva in terapia intensiva è stata significativamente più alta nei pazienti con aspergillosi CAPA accertata o probabile, rispetto a quelli senza, 61.8% contro 32.1% ( P minore di 0.0001 ).

Questo studio ha mostrato l'elevata prevalenza di forme invasive di aspergillosi polmonare e di candidemia, e l'elevata mortalità associata ad aspergillosi polmonare associata a COVID-19 accertata o probabile in pazienti ventilati meccanicamente con COVID-19.
Questi risultati evidenziano la necessità di una sorveglianza attiva dei patogeni fungini nei pazienti con forma grave di COVID-19. ( Xagena2022 )

Gangneux JP et al, Lancet Respiratory Medicine; 2022; 10: 180-190

Inf2022



Indietro