Sinusiti Mascellari Odontogene
GSK Infettivologia
Sinusite
Forum Infettivologico

Malaria da Plasmodium falciparum resistente all'Artemisinina e non-complicata: tripla terapia con Artemetere - Lumefantrina più Amodiachina versus doppia terapia Artemetere - Lumefantrina


I fallimenti tardivi del trattamento dopo le terapie combinate a base di Artemisinina ( ACT ) per la malaria da Plasmodium falciparum sono aumentati nella subregione del Grande Mekong nel sud-est asiatico.
L'aggiunta di Amodiachina all'Artemetere - Lumefantrina potrebbe fornire un trattamento efficace per le infezioni multiresistenti.

È stato condotto uno studio randomizzato in aperto presso cinque ospedali o centri sanitari in tre località ( Cambogia occidentale, Cambogia orientale e Vietnam ).
I partecipanti idonei erano pazienti maschi e femmine di età compresa tra 2 e 65 anni con malaria da Plasmodium falciparum non-complicata.

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale alla doppia terapia con Artemetere - Lumefantrina da sola ( dosata secondo le linee guida dell'OMS ) o alla tripla terapia con Artemetere - Lumefantrina più Amodiachina ( 10 mg base per kg/giorno ), entrambe somministrate per via orale in 6 dosi in 3 giorni.

Tutti hanno ricevuto una singola dose di Primachina ( 0.25 mg/kg ) 24 ore dopo l'inizio del trattamento in studio per limitare la trasmissione del parassita.
I parassiti sono stati genotipizzati, identificando la resistenza all'Artemisinina.

L'esito primario era l'efficacia corretta per PCR di Kaplan-Meier a 42 giorni contro la recrudescenza del parassita originale, valutata mediante intent-to-treat ( ITT ).
La sicurezza era un esito secondario.

Tra il 2018 e il 2020, 310 pazienti hanno ricevuto un trattamento assegnato in modo casuale; 154 hanno ricevuto solo Artemetere-Lumefantrina e 156 hanno ricevuto Artemetere-Lumefantrina più Amodiachina.
I parassiti di 305 di questi pazienti sono stati genotipizzati.

L'efficacia del trattamento corretta per PCR a 42 giorni è stata osservata in 151 dei 156 pazienti ( 97% ) trattati con Artemetere-Lumefantrina più Amodiachina rispetto a 146 dei 154 pazienti ( 95% ) con Artemetere-Lumefantrina da sola; hazard ratio ( HR ) per la recrudescenza 0.6 ( P=0.38 ).

Delle 13 recrudescenze, 12 sono state in 174 delle 305 infezioni ( 57% ) con mutazioni in PfKelch13 che indicano resistenza all'Artemisinina, per le quali è stata osservata un'efficacia a 42 giorni in 89 delle 93 infezioni ( 96% ) con Artemetere-Lumefantrina più Amodiachina rispetto a 73 su 81 infezioni ( 90% ) con la sola Artemetere-Lumefantrina; hazard ratio per la recrudescenza 0.44 ( P=0.17 ).

Artemetere-Lumefantrina più Amodiachina è risultata generalmente ben tollerata, ma il numero di eventi avversi lievi ( grado 1-2 ), principalmente gastrointestinali, è stato maggiore in questo gruppo rispetto alla doppia terapia con Artemetere-Lumefantrina ( vomito, 12, 8%, con Artemetere-Lumefantrina più Amodiachina vs 3, 2%, con Artemetere-Lumefantrina da sola, P=0.03; e nausea, 11, 7%, con Artemetere-Lumefantrina più Amodiachina vs 3, 2%, con Artemetere-Lumefantrina da sola, P=0.05 ).

Il vomito precoce entro 1 ora dal trattamento, che ha richiesto il ritrattamento, non si è verificato in nessun paziente su 154 trattati con Artemetere-Lumefantrina da sola rispetto a 5 su 156 ( 3% ) trattati con Artemetere-Lumefantrina più Amodiachina, P=0.06.

Bradicardia ( 54 battiti/minuto o meno ) di qualsiasi grado è stata osservata in 59 dei 154 pazienti ( 38% ) trattati con Artemetere-Lumefantrina da sola e 95 dei 156 pazienti ( 61% ) trattati con Artemetere-Lumefantrina più Amodiachina, P=0.0001.

Artemetere-Lumefantrina più Amodiachina fornisce un'alternativa alla sola Artemetere-Lumefantrina come trattamento di prima linea per la malaria da Plasmodium falciparum multiresistente nella sottoregione del Grande Mekong e potrebbe prolungare la vita terapeutica dell'Artemetere-Lumefantrina nelle popolazioni con malaria endemica. ( Xagena2022 )

Peto TJ et al, Lancet Infectious Diseases 2022; 22: 867-878

Inf2022 Farma2022


Indietro