Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Mantenimento di una robusta immunità dei linfociti T specifici per SARS-CoV-2 a 6 mesi dopo l'infezione primaria


La risposta immunitaria al virus SARS-CoV-2 è fondamentale sia per controllare l'infezione primaria che per prevenire la reinfezione.
Tuttavia, c'è il timore che le risposte immunitarie a seguito di infezione naturale possano non essere mantenute nel tempo, e che ciò possa predisporre a infezioni ricorrenti.

E' stata analizzata l'entità e il fenotipo della risposta immunitaria cellulare SARS-CoV-2 in 100 donatori a 6 mesi dall'infezione primaria, e correlati al profilo del livello di anticorpi contro la proteina spike, le nucleoproteine e il dominio legante il recettore ( RBD ) nei 6 mesi precedenti.

Le risposte immunitarie delle cellule T a SARS-CoV-2 erano presenti alle analisi ELISPOT o ICS in tutti i donatori, ed erano caratterizzate da risposte predominanti delle cellule T CD4+ con una forte espressione di citochine IL-2.

Le risposte mediane dei linfociti T erano del 50% più alte nei donatori che avevano avuto una infezione sintomatica iniziale, indicando che la gravità dell'infezione primaria stabilisce un punto di regolazione per l'immunità cellulare che dura per almeno 6 mesi.

Le risposte dei linfociti T sia alla proteina spike che alle nucleoproteine / proteine di membrana erano fortemente correlate con il livello massimo di anticorpi contro ciascuna proteina.

Il tasso di diminuzione del livello di anticorpi variava da individuo a individuo e i livelli più elevati di cellule T specifiche per nucleoproteine ( NP ) erano associati alla conservazione del livello di anticorpi specifici per NP, sebbene non fosse stata osservata tale correlazione in relazione a risposte specifiche per picchi.

In conclusione, i dati sono rassicuranti sul fatto che le risposte funzionali dei linfociti T specifiche per SARS-CoV-2 vengono mantenute 6 mesi dopo l'infezione, sebbene l'entità di questa risposta sia correlata alle caratteristiche cliniche dell'infezione primaria. ( Xagena2020 )

Zuo J et al, BMJ 2020; 371: m4257

Inf2020



Indietro