XagenaNewsletter
Dermabase.it
Medical Meeting
Xagena Mappa

Predire il Mycobacterium tuberculosis nei pazienti con polmonite acquisita in comunità


I 22 fattori di rischio suggeriti dal Centers for Disease Control and Prevention ( CDC ) per predire i pazienti a rischio di infezione da Mycobacterium tuberculosis non sono stati valutati nei pazienti ospedalizzati con polmonite acquisita in comunità ( CAP ).
Si è valutato quale fattore di rischio indicato dai CDC sia in grado di prevedere meglio Mycobacterium tubercolosis in questi pazienti.

È stata compiuta un'analisi secondaria su 6.976 pazienti ospedalizzati con polmonite acquisita in comunità arruolati nel Community-Acquired Pneumonia Organization International Cohort Study.

È stato selezionato il sottoinsieme dei fattori di rischio che ha meglio predetto la presenza di polmonite acquisita in comunità causata da Mycobacterium tubercolosis.
Questo sottoinsieme è stato confrontato con i fattori di rischio CDC mediante l’analisi della curva ROC.

Sono stati individuati 5 fattori di rischio per predire meglio la polmonite acquisita in comunità causata da Mycobacterium tubercolosis: sudorazioni notturne, emottisi, perdita di peso, esposizione a Mycobacterium tubercolosis e infiltrato nel lobo superiore.

L'area sotto la curva ROC per tutti i fattori di rischio CDC è stata pari a 71% e 89% per il sottoinsieme di 5 fattori di rischio.

I fattori di rischio indicati da CDC sono insufficienti a predire la presenza di Mycobacterium tubercolosis nei pazienti ospedalizzati con polmonite acquisita in comunità.
Con un sottoinsieme di 5 fattori di rischio identificati in questo studio, è stato sviluppato un nuovo punteggio, che migliorerà la capacità di isolare i pazienti a rischio di polmonite acquisita in comunità causata da Mycobacterium tubercolosis al momento del ricovero. ( Xagena2014 )

Cavallazzi R et al, ERJ 2014; 43: 178-184

Pneumo2014 Inf2014



Indietro