Xagena Mappa
Medical Meeting
XagenaNewsletter
Onco News

Rischio di eventi avversi neuropsichiatrici associati all'uso di Oseltamivir


Sebbene il rischio potenziale di eventi avversi neuropsichiatrici ( NPAE ) dopo somministrazione di Oseltamivir ( Tamiflu ) sia stato sollevato in case report, l'associazione tra uso di Oseltamivir e il rischio di eventi avversi NPAE non è ben definita.

Si è valutato se l'uso di Oseltamivir inneschi gli eventi avversi NPAE in uno studio caso-crossover basato sulla popolazione utilizzando i dati del database NHIS-NSC ( National Sample Cohort del National Health Insurance Service ) in Corea del Sud.
Su un totale di 236.348 pazienti incidenti con eventi avversi NPAE come diagnosi primaria o secondaria, la serie di casi finali comprendeva 5.322 pazienti con una prescrizione precedente per Oseltamivir tra il 2009 e il 2013.

L'esposizione a Oseltamivir è stata valutata durante periodi di rischio di 2, 7, 14, 28 e 56 giorni precedenti agli eventi NPAE di ciascun paziente.
Tre periodi di controllo pre-consecutivi sono stati abbinati utilizzando le stesse finestre temporali.
Sono stati stimati gli odds ratio aggiustati ( aOR ), adattando per la diagnosi variante in base al tempo dell'influenza e dei farmaci concomitanti.

Analisi abbinate hanno rilevato un aumento consistente del rischio di event avversi NPAE associato all'uso di Oseltamivir nei periodi di rischio di 2 giorni ( aOR 1.90 ), 7 giorni ( aOR 1.32 ), 14 giorni ( aOR 1.28 ), 28 giorni ( aOR 1.25 ) e 56 giorni ( aOR 1.13 ) rispetto all'utilizzo nei tre periodi di controllo.

Questo studio ha rilevato che l'uso a breve termine di Oseltamivir innesca l'incidenza degli eventi avversi neuropsichiatrici.
Può essere richiesto il monitoraggio precoce degli eventi avversi neuropsichiatrici quando si prescrive Oseltamivir con un'attenta valutazione del rapporto rischio-beneficio di Oseltamivir. ( Xagena2019 )

Kang HR et al, J Antimicrob Chemother 2019; 74: 453-461

Inf2019 Psyche2019 Farma2019


Indietro