Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Trattamento dell’endocardite con Daptomicina dopo insorgenza di neutropenia con Vancomicina


Ricercatori dell’University of Buffalo negli Stati Uniti hanno registrato il caso di un outcome ( risultato ) positivo in un paziente trattato con Daptomicina ( Cubicin ) per un’endocardite del lato sinistro, associata a Staphylococcus aureus resistente alla Meticillina ( MRSA ), dopo la comparsa di neutropenia indotta dalla Vancomicina ( Vanco, Vancocin ).

Al paziente di 55 anni, di sesso maschile, afro-americano, è stata diagnosticata: endocardite del lato sinistro, ascesso cerebrale ed artrite settica, dovuta alla MRSA acquisita in comunità.

Il paziente è stato trattato con Vancomicina per via endovenosa con l’obiettivo di raggiungere una concentrazione di 15-20 microg/mL e con Rifampicina ( Rifadin ) 600 mg/die.

Un intervento di riparazione e resezione della valvola mitralica è stato compiuto nel 15° giorno di ospedalizzazione.

La Vancomicina è stata interrotta al 36° giorno a causa della neutropenia indotta dall’antibiotico ( conta neutrofila assoluta al nadir: 162 cellule/microl ).

E’ stata iniziata la terapia endovenosa con Daptomicina 6 mg/kg ogni 24 ore e la neutropenia si è risolta.

Il paziente è stato dimesso dall’ospedale dopo 56 giorni.

L’interruzione della Vancomicina pone dei problemi perché le opzioni terapeutiche sono scarse. Esperienze cliniche documentate e studi clinici rilevanti sono limitati riguardo all’impiego di Quinupristin / Dalfopristin ( Synercid, Q/D ), Linezolid ( Zyvox, Zyvoxid ), Trimetoprim / Sulfametoxazolo ( Bactrim, TMP/SMX ) e Daptomicina per il trattamento dell’endocardite del lato destro causata da MRSA.

Nel caso in questione è stata scelta la Daptomicina per le sue proprietà antibatteriche anche se esisteva incertezza sulla sua efficacia.

Tuttavia Quinupristin / Dalfopristin, Linezolid e Trimetoprim / Sulfametoxazolo presentavano rischi maggiori di fallimento terapeutico. ( Xagena2007 )

Mergenhagen KA, Pasko MT, Ann Pharmacother 2007; 41: 1531-1535


Farma2007 Inf2007


Indietro