Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Zanamivir per influenza in adulti e bambini


Sono stati descritti i potenziali rischi e benefici di Zanamivir ( Relenza ) mediante una revisione sistematica di report di studi clinici randomizzati e controllati con placebo, e informazioni regolatorie.
Sono stati selezionati gli studi compiuti in adulti e bambini con esposizione confermata o sospetta all'influenza naturale.

Gli esiti principali erano il tempo alla prima riduzione dei sintomi influenzali, gli esiti della influenza e le complicanze, i ricoveri in ospedale e gli eventi avversi nella popolazione intention-to-treat ( ITT ).

Sono stati inclusi 28 studi clinici in fase 1 ( giudizio di disegno di studio appropriato ) e 26 in fase 2 ( analisi formale ).
Per il trattamento degli adulti, Zanamivir ha ridotto il tempo alla prima riduzione dei sintomi di malattia simil-influenzale di 0.60 giorni ( P minore di 0.001, I2=9% ), che equivale a una riduzione media di 14.4 ore, o a una riduzione del 10% della durata media dei sintomi da 6.6 giorni a 6.0 giorni.
Il tempo alla prima riduzione dei sintomi è stato più breve in tutti i partecipanti quando erano autorizzati tutti i farmaci per il sollievo dai sintomi rispetto a nessun uso.

Zanamivir non ha ridotto il rischio di polmonite auto-riferita ( differenza di rischio 0.17% ) o polmonite radiologicamente confermata ( -0.06% ) negli adulti.
Anche l'effetto sulla polmonite nei bambini non è stato significativo ( 0.56% ).

Non c'è stato alcun effetto significativo sulla otite media e sinusite in adulti e bambini, con solo un piccolo effetto osservato per la bronchite negli adulti ( 1.80% ), ma non nei bambini.

Non ci sono stati dati sufficienti per valutare gli effetti sui ricoveri di adulti e bambini.

Zanamivir è stato ben tollerato.

In studi di profilassi con Zanamivir, l'influenza sintomatica nei soggetti si è ridotta in maniera significativa ( 1.98%; riduzione dei tassi di eventi da 3.26% a 1.27%, il che significa che 51 persone devono essere trattate per prevenire un caso di influenza ).
Per contro, l'effetto della profilassi sui casi di influenza asintomatica non è stato significativo nei soggetti ( differenza di rischio 0.14% ) o nei loro familiari ( 1.32% ).

Nelle famiglie trattate con la profilassi vi è stato un effetto sulla influenza sintomatica ( 14.84% ), ma questo si è basato su due piccoli studi con 824 partecipanti.

La profilassi negli adulti ha ridotto la polmonite non-verificata ( 0.32%; NNTB, numero necessario da trattare per osservare un beneficio, 311 ), ma non ha avuto effetto sulla polmonite nei bambini o sulla bronchite o sinusite negli adulti o nei bambini ( differenza di rischio 0.32%; NNTB 311 ).

In conclusione, sulla base di una valutazione completa di tutte le sperimentazioni condotte, Zanamivir riduce il tempo al miglioramento sintomatico negli adulti ( ma non nei bambini ) con malattia simil-influenzale di poco più di mezza giornata, anche se questo effetto potrebbe essere attenuato dal farmaco per il sollievo dei sintomi.
Zanamivir riduce anche la percentuale di pazienti con influenza sintomatica confermata in laboratorio.
Non è stata trovata alcuna evidenza che Zanamivir possa ridurre il rischio di complicanze dell'influenza, soprattutto polmonite, o il rischio di ricovero in ospedale o di morte.
I suoi effetti avversi sono stati trascurabili ( ad eccezione del broncospasmo ), forse a causa della bassa biodisponibilità. ( Xagena2014 )

Heneghan C et al, BMJ 2014; 348: g2547

Inf2014 Farma2014 EBM2014


Indietro