Dermabase.it
XagenaNewsletter
Medical Meeting
Xagena Mappa

Zoliflodacina monodose per il trattamento della gonorrea urogenitale


La Neisseria gonorrhoeae resistente agli antibiotici ha stimolato lo sviluppo di nuove terapie.
La Zoliflodacina è un nuovo antibiotico che inibisce la biosintesi del DNA.
In uno studio multicentrico di fase 2, la Zoliflodacina è stata valutata per il trattamento della gonorrea non-complicata.

Sono stati assegnati casualmente uomini e donne idonei che presentavano segni o sintomi di gonorrea urogenitale non-complicata o gonorrea urogenitale non-trattata o che avevano avuto un contatto sessuale nei 14 giorni precedenti con una persona che aveva la gonorrea a ricevere una singola dose orale di Zoliflodacina ( 2 o 3 g ) o una singola dose intramuscolare di 500 mg di Ceftriaxone.

Un test per la guarigione è stato effettuato entro 6 giorni dopo il trattamento, seguito da una visita di sicurezza 31 giorni dopo il trattamento.

La principale misura di esito dell'efficacia era la percentuale di guarigione microbiologica urogenitale nella popolazione microbiologica intention-to-treat ( micro-ITT ).

Dal 2014 al 2015, sono stati arruolati in totale 179 partecipanti ( 167 uomini e 12 donne ).

Tra i 141 partecipanti alla popolazione micro-ITT che potevano essere valutati, la guarigione microbiologica nei siti urogenitali è stata documentata in 55 soggetti su 57 ( 96% ) che avevano ricevuto 2 g di Zoliflodacina, 54 soggetti su 56 ( 96% ) trattati con 3 g di Zoliflodacina e 28 su 28 ( 100% ) che avevano ricevuto Ceftriaxone.

Tutte le infezioni del retto sono guarite in tutti e 5 i partecipanti che avevano ricevuto 2 g di Zoliflodacina e in tutti i 7 che avevano ricevuto 3 g, e in tutti e 3 i partecipanti nel gruppo Ceftriaxone.

Le infezioni faringee sono guarite in 4 pazienti su 8 ( 50% ), 9 su 11 partecipanti ( 82% ) e 4 su 4 partecipanti ( 100% ), rispettivamente, nei gruppi che avevano ricevuto 2 g di Zoliflodacina, 3 g di Zoliflodacina e Ceftriaxone.

Sono stati segnalati in totale 84 eventi avversi: 24 nel gruppo trattato con 2 g di Zoliflodacina, 37 nel gruppo 3 g di Zoliflodacina e 23 nel gruppo Ceftriaxone.
In totale 21 eventi avversi sono stati ritenuti correlati alla Zoliflodacina e la maggior parte di questi eventi era gastrointestinale.

In conclusione, la maggior parte delle infezioni non-complicate gonococcali urogenitali e del retto sono state trattate con successo con Zoliflodacina orale, ma questo antibiotico è risultato meno efficace nel trattamento delle infezioni faringee. ( Xagena2018 )

Taylor SN et al, N Engl J Med 2018; 379: 1835-1845

Inf2018 Farma2018


Indietro